Come è cambiato il 4×4 nel tempo

Dalla metà alla fine degli anni sessanta, il 4WD era ancora agli inizi. Ma, se salti in avanti di circa dieci anni verso la metà degli anni settanta, stava diventando una grande attività all’aperto anche se, erano delle situazioni molto diversa da quella che è oggi. Infatti con questo articolo voglio mostrare Come è cambiato il 4×4 nel tempo.

I primi 4×4 per viaggiare

Fatta eccezione per la Range Rover a due porte che fu lanciata al Motor Show di Parigi del 1970, tutti i principali veicoli a trazione integrale furono progettati solo come trazione integrale disinseribile. In effetti, i primi Land Rover avevano solo tre leve di trasmissione; uno per la trazione integrale, una per le ridotte e l’altra era la leva del cambio.

Rang Roverin produzione dal 1970 al 1986

Cambio e ridotte

Alla fine, la Toyota Land Cruiser iniziò a guadagnare popolarità, sorpassando la Land Rover come veicolo 4X4 preferito. Questo particolare veicolo aveva solo due trasmissioni, poiché le ridotte e le marcie veloci si inserivano con un unica leve. In tempi remoti, e questo volevo ricordarlo perchè sono poche le persone che lo sanno, per disinserire le ridotte, bisognava fare un pò di marcia indietro. Sbloccate si poteva continuare la marcia.

Cambio e leva delle ridotte

Auto da lavoro

Questi primi veicoli 4×4 non erano progettati per lunghe distanze, poiché erano realizzati principalmente per applicazioni agricole, militari e minerarie dunque il loro campo di azione e di marcia era limitato.  Erano sprovvisti di idroguida o sterzo non assistito, il rumore era assordante ed erano assenti di aria condizionata e di qualsiasi confort, delle macchine solo esclusivamente da lavoro. La sospensione che erano state costruite per la resistenza e longevità.

Automezzi 4×4 usati per il trasporto della artiglieria pesante

Le gomme

Anche le gomme non erano a struttura incrociata con ruote in acciaio a cerchione diviso che potevano creare delle vere dificoltà se dovevi sistemare una foratura. Si i cerchi a quel tempo erano scomponibili. Con il tempo, cominciarono a comparire sul mercato una scelta di gomme che hanno migliorato notevolmente questo aspetto: il grip ed il confort. Arrivarono nelle vetrine marchi di diverso tipo e disegni per ogni esigenza di terreno. Gomme da fango, sterrati, roccia, velocità su terra e altro. Anche questi accessori importantissimi fanno notare Come è cambiato il 4×4 nel tempo.  

I motori

All’inizio, la maggior parte dei 4×4 era motorizzato da un motore diesel. Questo perché erano meno soggetti a guasti meccanici. Anche i freni nel tempo sono stati migliorati tantissimo. Siamo partiti con il classico freno a tamburo per poi passare ai freni a disco, sino ad arrivare oggi giorno con freni a disco sulle 4 ruote baffati. Addirittura le auto da corsa con doppie pinze freno.

Gli interni

Le comodità dei vecchi 4×4 erano davvero nulle. I sedili nel tempo sono migliorati tantissimo. Siamo partiti con delle panche in legno per poi arrivare ai giorni nostri con sedili comodissimi e pure riscaldabili in ceti modelli, regolazioni a non finire tutto per rendere il viaggio più confortevole possibile.

Sedili del Rang Rover. Un salto di qualità per il confort in off road che dimostra quanto e Come è cambiato il 4×4 nel tempo

L’illuminazione

Gli apparati di illuminazione. Da fari che illuminavano a 5 metri di distanza con lampadine ridicole, oggi abbiamo una vastissima scelta: Led Iodio che riescono a rendere a giorno la notte più scura; fari a led aggintivi che accesi sembrano delle stelle, un vero salto di qualità nel tempo che dimostra Come è cambiato il 4×4 nel tempo.

Barre a led per l’illuminazione
Fari classici dei vecchi fuoristrada

Attrezzatura da campeggio

Anche le tue attrezzature da campeggio erano davvero spartane. Una tenda dei pentolini ed un apriscatole. Ora possiamo avere un frigor alimentato con vari tipi di fonti energetiche tipo: Batterie o impianti fotovoltaici aggiunti con bellissimi inverter che possono essere utili per varie occasioni; stufette per cucinare di qualsiasi modello e tantissimi altri confort.

Attrezzatura da campeggio

Vi ringrazio per aver dedicato del tempo al mio blog e spero che ritornerete a leggere nuovi articoli e curiosità. Se vi è piaciuto potete iscrivervi , in modo tale che per ogni nuovo articolo pubblicato il sabato, vi arriverà un’avviso tramite mail e sopratutto condividete agli amici questo post . Un saluto a tutti! Ci vediamo al prossimo articolo……

CONDIVIDETE L’ ARTICOLO

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *