Discovery 300, Ammortizzatori nuovi

Ammortizzatori nuovi

Il giorno del mio compleanno ho ricevuto una bella sorpresa: un Kit di Ammortizzatori nuovi + 5 regolabili per il mio Discovery-300. Dopo aver festeggiato con parenti e amici , sono andato in garage e tirato fuori gli attrezzi, ho cominciato immediatamente lo smontaggio degli ammortizzatori oromoai “scoppiati” , ancora con il sapore della torta in bocca. Discovery 300, Ammortizzatori nuovi. Vorrei fare un’appunto, su questi: sono scoppiati tutti e 4 assieme nel giro di una settimana, ed è un pò di tempo che non sottopongo l’auto a vero fuoristrada, dato che mi stò dedicando e stò lavorando per tracciare dei percorsi panoramici per il mio nuovo lavoro.

Lavoriamo sul posteriore

Gli Ammortizzatori nuovi, sono del tipo regolabili , misto gas olio e avevano in dotazione delle flangie, per il riposizionamento di alcuni gradi più inclinati e di conseguenza un nuovo assetto. Una soluzione che non conoscevo e che ora ho la fortuna di provare.

Iniziamo con quelli posteriori e smontiamo gli ammortizzatoi vecchi e i suoi attacchi originali. Sono differenti quelli nuovi dai vecchi perché quelli che ho smontato sono OCCHIO OCCHIO con una flangia ad U per attaccarli nella parte inferiore del ponte. Subito dopo sono passato allo smontaggio degli attacchi originali superiori al telaio. 3 viti e bulloni e via il tutto. Posizionata con facilità la nuova flangia in entrambi i lati del telaio ho montato gli “Ammortizzatori nuovi” regolandoli, direttamente a 4.

Passiamo all’anteriore

Finito il posteriore sono passato a quelli anteriori. Bulloni da 24mm, inferiori: via. Mentre per quelli superiori ho dovuto smontare la scatola filtro, per arrivare con agevolezza alla parteda lavorare. Svitato le viti da 13 delle torrette, 5 da una parte e 4 dall’atra, si può prendere tutto il blocco in modo tale da sfilare insieme torrette e ammortizzatori.

Presi gli Ammortizzatori nuovi, e avvitate alle torrette con il suo nuovo bullone da 23mm, ho riposizionato gli ammortizzatori alla parte inferiore e stretto i 5 bulloni delle torrette. Stretto il bullone inferiore, anch’esso da 23mm e quello superiore, il gioco è fatto. Anche quelli anteriori li ho regolati a 4. Nella parte inferiore, dove batte la molla ci sono due bulloni e dadi che tengono bloccato un piattello di battuta della molla. Per smontare e rimontare il bullone dell’ammortizzatore è necessario svitare ed estrarre il bullone ed il dado, da 17mm con due chiavi, anteriore al ponte, in modo da rendere agevole il tutto.

Tutto in sicurezza

Per il montaggio di questi Ammortizzatori nuovi, nella parte inferiore, ho preso i suoi gommini originali e li ho dovuti tagliare a metà per riuscire ad avvitare il bullone e per stringerli e cosa molto importante, tutto il lavoro che ho fatto è stato eseguito senza alzare l’auto o togliere alcuna ruota o molla. Un lavoro in totale sicurezza.

Provati in off road e su roccia e devo dire che mi trovo soddisfatto. Per primo li ho portati ad una regolazione della rotella al n° 4, poi in seguito per curiosità , al n° 2 , ma ho notato troppi sobbalzi e dunque sono ritornato a quella regolazione precedente. Grazie Roby e Grazie Lorenzo di questo fantastico Regalo di compleanno.

Il Gommini inferiore, ho dovuto tagliarlo a metà, con un banalissimo coltello, per riuscire ad avvitare i bulloni da 23mm inferiori degli ammortizzatori per fissarli. Questo lavoro l’ho fatto su tutti e 4.

Vi ringrazio per aver dedicato del tempo al mio blog e spero che ritornerete a leggere nuovi articoli e curiosità. Se vi è piaciuto potete iscrivervi , in modo tale che per ogni nuovo articolo pubblicato il sabato, vi arriverà un’avviso tramite mail e sopratutto condividete agli amici questo post . Un saluto a tutti! Ci vediamo al prossimo articolo……

PS. Tutti i prodotti che ho installato sulla mia auto, hanno il marchio cancellato perchè non ho nessuno sponsor e gli accessori sono stati acquistati da me personalmente o in questo caso è stato un regalo di compleanno.

Se qualche fornitore, agenzia o privato vorrebbe supportare questo blog con: prodotti, accessori, info-prodotti o altro, sempre inerente agli argomenti trattati, sarò ben lieto di discuterne, contattattandomi all’ e-mail massimopinna.72@gmail.com grazie.

Circolo Ricreativo da Mario Palmas Arborea-Oristano

CONDIVIDETE !

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *