I pneumatici marchiati POR: che significa e che norme devono rispettare

Oggi il settore 4×4 e in particolare quello dei pneumatici da off road non va trascurato. In questa nicchia c’è una grande confusione sul tema dei pneumatici marchiati POR, sia tra i rivenditori sia tra i fuoristradisti.

La sigla nel pneumatici marchiati POR/PRO sta a significare “Professional Off Road” e indica quindi, a prodotti destinati al fuoristrada estremo. Il loro battistrada particolare, non rispettano le normative europee in termini di rumorosità, consumi e distanza di frenata. Per questo non vengono quindi sottoposti a etichettatura europea.

Questi pneumatici possono essere utilizzati per strada, però bisogna apporre un’etichetta sul cruscotto che riporta la velocità massima raggiungibile dai pneumatici nel caso in cui l’indice di velocità riportato sui pneumatici sia inferiore a quello scritto sul libretto. (Link riguardante l’omologazione di gomme maggiorate)

È infatti possibile montare pneumatici marchiati POR/PRO con codice di velocità inferiore rispetto a quello del libretto, come afferma il Link del regolamento“REGOLAMENTO (UE) N. 458/2011 DELLA COMMISSIONE del 12 maggio 2011″:

Regolamento Europeo

4.2.3 “In caso di veicoli muniti di pneumatici fuori strada professionali muniti e marchiati POR. Se però la velocità massima di progetto del veicolo è superiore alla velocità corrispondente al simbolo della categoria di velocità inferiore, indicato dagli pneumatici destinati a uso speciale montati, all’interno del veicolo va esposta — in risalto, facilmente e immediatamente visibile al conducente — un’etichetta di avvertenza della velocità massima, che specifichi la velocità massima di cautela raggiungibile degli pneumatici a uso speciale montati”. 4.2.3 Del ministero dei Trasporti che ha specificato questo punto. (Il link vi riporta ad altre circolari che potrebbero essere utili).

Simbolo da esporre

Esempio : se il libretto riporta un codice di velocità P (150 km/h) si possono montare pneumatici con indice di velocità N (130 km/h) esponendo sul cruscotto, in evidenza la velocità massima raggiungibile di 140 km/h. (“link dell’elenco dei codici pneumatici aggiornati al giorno 18 gennaio 2019”)

Pag. 9  punto 4.2.3 Il regolamento (UE) N° 458/2011 della Commissione del 12 maggio 2011

Vi ringrazio per aver dedicato del tempo al mio blog e spero che ritornerete a leggere nuovi articoli e curiosità. Se vi è piaciuto potete iscrivervi , in modo tale che per ogni nuovo articolo pubblicato il sabato, vi arriverà un’avviso tramite mail e sopratutto condividete agli amici questo post . Un saluto a tutti! Ci vediamo al prossimo articolo……

Circolo Ricreativo da Mario Palmas Arborea-Oristano

CONDIVIDETE !

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *