OMOLOGAZIONE ????? Come comportarsi !

IL CETOC

Guardando qua e là nei vari forum, gruppi di Facebook, e altro, ho notato che che ci sono poche informazioni sul come comportarsi e procedere per regolarizzare e mettere a libretto gli allestimenti speciali dei nostri 4×4 . Oggi vi descriverò la mia esperienza per quanto riguarda l’omologazione delle gomme maggiorate.

Sono in possesso di un L.R. Discovery 300 del 96 , e appena acquistato ho deciso di vendere le vecchie gomme, non a libretto, e comprarne di più grandi. Nel documento di circolazione, ci sono omologate le 235/70/16 e le 235/80/16, e per questo , per non esagerare sia per il tipo di richiesta e nel salvaguardare la resistenza dei semiassi ho deciso di affrontare il calvario dell’omologazione, decidendo di montare le 235/85/16.

OPERAZIONI DA FARE

a – Il primo passo che ho fatto è stato di scaricare il modulo apposito riguardante la richiesta di omologazione (modello LR2 rev.4) dal sito del CETOC   Link per scaricare il modulo.

b – Ho fatto le fotografie con il cellulare del libretto di circolazione, della carta d’identità e del codice fiscale in più del modello del cetoc compilato in ogni sua parte.

C – Foto e modello LR2 rev.4 spedito tramite mail all’indirizzo jaguarlandrover@cetoc.it dopo di che ho atteso la risposta

d – Una volta ricevuta la risposta tramite lettera  di esito positivo ho seguito le istruzioni .  Dopo che ho effettuato il bonifico, ho atteso altri 20 , 25 giorni se non più, che mi arrivasse la lettera che tanto aspettavo del “Nulla Osta della casa costruttrice della L.R.”. Ma non è finita.

e- Il passo successivo è stato l’acquisto delle gomme. Dopo averle montate, mi sono fatto rilasciare dal gommista un foglio di corretto montaggio. Nel foglio deve essere specificata la misura , la marca  del treno di gomme con la dicitura del tipo di auto, telaio e targa con l’intestatario della macchina firmato e timbrato dal gommista.

f- Da qui in poi, sino al giorno del collaudo alla motorizzazione ,  l’auto non ha potuto circolare su strada con quel tipo di gomme. Tornando a noi! Ho preso tutti i documenti riguardante le gomme da omologare e cioè: Certificato del CETOC o NULLAOSTA, foglio di corretto montaggio delle gomme, libretto di circolazione, carta d’identità , con i bollettini che mi hanno rilasciato dalla motorizzazione, sono andato in posta e ho pagato. Fatto tutto questo sono tornato negli uffici e ho fatto la prenotazione. Anche questa è stata un’attesa un pò lunghina……

Dopo la mattinata passata alla motorizzazione il collaudo è passato tranquillamente senza nessun problema. L’ingegnere ha fatto tutti i suoi controlli e poi dopo la parte burocratica e cartacea, sono tornato a casa con un sorriso a 36 denti più altri due.

Questa è stata la mia esperienza per omologare le gomme. Tempo trascorso 6 mesi…..

CONCLUSIONE

Per quanto riguarda gli allestimenti, tipo , paraurti uso gravoso, verricelli, snorkel e altre cose vi consiglio, quando comprate gli accessori che necessitano di omologazione, di farvi rilasciare sempre il certificato di provenienza di costruzione, perchè è una cosa che richiedono in motorizzazione ed è obbligatoria presentarla. In mancanza di questa, non possono accettare la richiesta.

Poi un’altra cosa importantissima, il certificato di corretto montaggio da un’officina autorizzata all’installazione di accessori e allestimenti speciali delle auto. L’officina si deve trovare nella stessa provincia in cui si trova la motorizzazione.

Spero che quest’articolo sia utile a qualcuno, e se vi è piaciuto condividete , condividete…..Ciao a tutti e ancora Grazie ….Alla prossima!

Mostra i commenti

Unisciti alla discussione

2 risposte a “OMOLOGAZIONE ????? Come comportarsi !”

  1. Claudio dice:

    Ciao, scusami il disturbo, io sono proprietario di una Range Rover L322 Vogue diesel del 2005. Ho comprato un treno di cerchioni usati originali Land Rover da 20 pollici, ma non li ho a libretto, solo 18 e 19 pollici: ho fatto richiesta come te al Cetoc di poterli inserire a libretto, ma mi hanno dato esito negativo, quando vedo automobili come la mia anche più vecchie montare gli stessi cerchi a sette razze che vorrei montare io… Mi sapresti spiegare perché queste disparità? Perché a me non accettano questa richiesta? Ti ringrazio anticipatamente per le risposte che mi darai… Cordiali saluti.

    1. Orso dice:Autore

      Ciao Claudio. Grazie per aver dedicato del tempo al mio blog. Spero che diventerà un punto di riferimento. Ora la risposta. Allora, la mia esperienza è stata con il Disco 300, come hai potuto notare, ma una cosa la potresti fare: chiedere ai tuoi amici che hanno la stessa macchina con lo stesso anno d’immatricolazione e che hanno montato i cerchi che vorresti mettere anche tu . Ti devi fare la fotocopia del libretto di circolazione di quella auto, cancellando i dati sensibili del proprietario e spedirlo al cetoc con la richiesta, ed una lettera di accompagnamento, dicendogli che esiste un precedente. Dunque in questo modo sono obbligati a rilasciarti il nullaosta.
      Oppure insistere come fanno molti e come ho fatto io , tanto la richiesta non costa nulla. Altrimenti devi decidere di mettere altri tipi di cerchi. I modelli più vecchi, hanno caratteristiche tecniche meccaniche diverse dal tuo dunque le richieste sono differenti. Spero che la risposta sia soddisfacente. Ciao Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *