I pneumatici ricostruiti 4×4 sono sicuri?

Che cosa è la ricostruzione dello pneumatico?

La rifusione è il processo mediante il quale viene riciclata la carcassa di uno pneumatico usatoIl battistrada del pneumatico rimanente viene rimosso e ne viene incollata della nuova. La gomma nuova viene stampata sulla carcassa per sostituire i fianchi e il battistrada con un nuovo o lo stesso disegno. Questa è la definizione dei pneumatici ricostruiti. Volete saperne di più? seguitemi ……

Come viene modellato uno pneumatico?

Esistono diversi modi per la ricostruzione dello pneumatici, ognuno dei quali dovrebbe utilizzare carcasse di vecchi pneumatici che sono state completamente ispezionate per assicurarsi che non siano state precedentemente riparate da danni strutturali che potrebbero essere considerati pericolosi. Questo è importante, perché se la carcassa è danneggiata, il pneumatico non sarà idoneo , dunque verrà scartato. 

Il battistrada  viene quindi smerigliato, con appositi strumenti, per rimuovere la gomma in eccesso ed eventuali imperfezioni.  La nuova gomma viene ora introdotta in una macchina per portarla a una temperatura che la rende sufficientemente malleabile. Viene quindi posizionata un nastro di gomma adesivo, sull’involucro del pneumatico per ricostruire il pneumatico eliminando tutte le sacche di aria con un apposito rullo, in modo che adesrisca. La gomma è anche costruita sui lati del pneumatico. 

carcasse dei pneumatici da utilizzare, dopo essere stati verificati e analizzati.
Immagini di google

Dopo aver posizionato tutte le parti nuove di gomma nella carcassa, lo pneumatici viene messo in una autoclave o anche stampo, che genera calore. Lo stampo applica pressione e calore allo pneumatico creando l’impronta del battistrada, dopodiché viene rimossa l’eventuale gomma in eccesso dallo stampo per una finitura pulita.

Il video spiega nei minimi particolari la ricostruzione dello pneumatico

I pneumatici ricostruiti SONO PERICOLOSI?

Tutti i pneumatici rimodellati dovrebbero ora essere fabbricati in conformità con i regolamenti ECE 108 e 109, che stabiliscono che è obbligatorio per tutti i pneumatici rimodellati passare una prova di omologazione. Ciò garantisce che tutti i pneumatici seguano uno standard prestabilito e tutti i pneumatici ricostruiti siano sottoposti a test prima e dopo il processo di ricostruzione dei pneumatici. Tutti i pneumatici che seguono questi standard devono essere contrassegnati con una “e”. 

Macchinario raschia battistrada che rende regolare la superficie da lavorare prima di incollare il nuovo strato di gomma in superficie. Immagini di google.

Acquistando pneumatici ricostruiti che hanno superato i test pertinenti e sono stati contrassegnati con la “E” obbligatoria, non dovrebbe esserci alcun pericolo nell’utilizzarli. A condizione che segua le raccomandazioni del produttore: gonfiare le gomme al livello corretto; cambiare le gomme dopo un’usura maggiore o irregolare. Le gomme rimodellate possono essere un modo più ecologico di acquistare le gomme per il proprio veicolo.

Tutti i pneumatici rimodellati in vendita sono ora fortemente regolamentati e non rappresentano alcun pericolo reale per gli automobilisti, a condizione che vengano sostituiti quando igli indicatori che ci sono nella gomma lo identificano. 

Posizionamento e incollaggio della nuova parte di gommaper poi passare all’autoclave a calore per lo stampo del nuovo pneumatici / o. Immagini di google

Quali sono i vantaggi della ricostruzione dei pneumatici?

I pneumatici ricostruiti sono sicuri nonostante i preconcetti che molti automobilisti hanno su di loro.

Per i camion di smaltimento dei rifiuti sono talvolta dotati di una spalla rinforzata per proteggere il pneumatico dai danni che possono verificarsi dalla raschiatura del marciapiede. I pneumatici 4×4 rimodellati possono farti risparmiare in media il 25% rispetto a un nuovo pneumatico prodotto.

La ricostruzione dello pneumatico, comportano anche un impatto minore sull’ambiente, con un rifacimento che richiede circa il 30-35% delle risorse naturali necessarie per produrre un pneumatico nuovo di zecca. La produzione di uno pneumatico nuovo, utilizza molto più olio di uno pneumatico rimodellato, il che significa un impatto minore sull’ambiente, riducendo drasticamente l’energia che sarebbe stata utilizzata per produrre uno pneumatico nuovo.

Autoclave per lo stampo dello pneumatico ricostruito. immagini di google.

Quali sono gli svantaggi dei pneumatici ricostruiti?

I pneumatici ricostruiti sono molto più pesanti di uno nuovo, circa il 25 % in più e con questo tutti gli organi della trasmissione, cuscinetti, semiassi, differenziali, alberi di trasmissione riduttore e cambio, ne risentono di conseguenza.

I consumi di carburante dell’auto sono maggiori, grazie al peso in più che trasporta l’auto. Dunque questo fattore, và in contraddizione con il risparmio energetico ed l’impatto che ha sull’ambiente per produrre i pneumatici nuovi.

In alcuni casi, certi tipi di pneumatici particolari con un certo disegno, oromai hanno lo stesso prezzo di quelli nuovi, dunque anche in questo caso potrebbe essere uno svantaggio.

Il peso ed di conseguenza il rotolamento del pnumatico influisce anche nella potenza della frenata del veicolo che può influire e modificarne i risultati. Risultato frenata più lunga.

Stampo del battistrada che va inserito nell’autoclave e dopo riscaldato per dargli il disegno. Immagini di google.

VALUTAZIONE personale

Ho provato diversi pneumatici in 16 anni di off road. Le Extreme ricoperte, le bf goodrich all terrain nuove (se non mi ricordo male il nome), le trak ricostruite e per finire tre treni di gomme Federal couragia MT nuove. Con l’ultimo treno di gomme, penso di aver detto la mia, per quanto ne penso sui pneumatici ricoperti. Con questo link che descrive alcuni consigli su come comportarsi in off road con i pneumatici.

Vi ringrazio per aver dedicato del tempo al mio blog e spero che ritornerete a leggere nuovi articoli e curiosità. Se vi è piaciuto potete iscrivervi , in modo tale che per ogni nuovo articolo pubblicato il sabato, vi arriverà un’avviso tramite mail e sopratutto condividete agli amici questo post . Un saluto a tutti! Ci vediamo al prossimo articolo……

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Logo_Destinazione_Blogger.png
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Logo_La_Saletta_da_Mario-1024x640.jpg

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *