Mahindra Thar

La Thar il fuoristrada indiano si rinnova

La Mahindra si rinnova

La Mahindra ha presentato la nuova Thar, il fuoristrada puro dallo stile squadrato che ricorda mooolto da vicino quello della Jeep Wrangler: un ‘’feeling’’ stilistico non nuovo, che in passato ha trascinato il costruttore indiano in dispute legali con il gruppo FCA per la Roxor. Assemblata negli Stati Uniti ed esteticamente simile alla Jeep CJ. Ultimamente è già il terzo 4×4 che viene presentato dalle varie case costruttrici esperte del settore che vogliono tornare alle origini del fuoristrada. Una è la Uaz e l’altra è la Ineos Granadier

Disponibile in differenti configurazioni. Questa fuoristrada esce di fabbrica o con tetto rigido o ‘’convertible top’’ per guidare con i capelli al vento. Basato su una carrozzeria a due porte, il look mescola linee rétro con tocchi moderni, espressi principalmente dalle luci diurne e da quelle di coda, che sono a Led. Cerchi da 18’’ con gomme all terrain con misure da 255/65/18 , con grandi parafanghi, completano l’allestimento esterno, mentre l’abitacolo, dominato da toni scuri, mettono in evidenza un touchscreen da 18’’ che mostra grafiche e statistiche specifiche mentre si fa off-road.

La Motorizzazione della Mahindra Thar

La Thar è mossa da due nuovi motori. Il benzina 2.0 cc TGDi mStallion che sono nuovi sul mercato, ed eroga 150 CV a 320 Nm di coppia scaricata sul terreno. L’alternativa è un 2.2 cc diesel da 130 CV e 320 Nm: entrambi i propulsori possono essere abbinati a un cambio manuale a sei marce o a una trasmissione automatica a 6 rapporti. Ottimo per fare delle modifiche nel caso uno vuole spingersi nel mondo del Off road estremo.

Trasmissione

Ovviamente la trazione integrale è di serie e sono presenti le ridotte e il blocco del differenziale, di tipo meccanico al posteriore ed un controllo di trazione elettronico. Dotata di sistema a braccietti sull’anteriore e sospensioni indipendenti, mentre al posteriore ponte fisso e sospensioni multilink, l’indiana ha angoli d’attacco di 41,8°, d’uscita di 36,8° e di dosso di 27°. L’altezza da terra arriva a 22,6 cm, mentre la profondità di guado è di 65 cm. Ottimi numeri per essere un fuoristrada di serie. Bisogna considerare che è la fotocopia della Jeep, se non fosse la differenza di piccoli particolari estetici e la motorizzazione.

Se volete darmi una mano a gestire il crescente costo del server che ospita il sito, per renderlo sempre più veloce, performante e aggiornato,  potreste valutare di farmi una piccola donazione in maniera del tutto sicura sul mio Paypal. Vi ringrazio in anticipo:

Vi ringrazio per aver dedicato del tempo al mio blog e spero che ritornerete a leggere nuovi articoli e curiosità. Se vi è piaciuto potete iscrivervi , in modo tale che per ogni nuovo articolo pubblicato il sabato, vi arriverà un’avviso tramite mail e sopratutto condividete agli amici questo post . Un saluto a tutti! Ci vediamo al prossimo articolo……

COLLABORAZIONI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: