Garanzia Guasti meccanici?

E’ la nostra attrezzatura che ci portiamo!

Oggi vi parlo dell’attrezzatura che mi porto in auto. Intendo dire le chiavi e i cacciaviti che possono essere utile per ogni evenienza o guasto tecnico. Ecco che cos’è la nostra “garanzia guasti meccanici”. Un buon fuoristradista deve essere sempre attrezzato di tutto e di più in modo tale da essere quasi sempre autosufficiente per i guasti meccanici o per dare una mano ad un compagno di viaggio che gli manca quell’attrezzo che però possiedi tu. Nel mondo dell’4×4 ci possono essere sempre degli inconvenienti, ed è grazie a loro che potrebbe esserci il proseguimento del tour o , nel peggiore dei casi, arrivare alla prima officina meccanica con le proprie ruote.

In tanti anni mi sono accorto che i guasti e gli inconvenienti meccanici , in off road, arrivano quando meno te lo aspetti. Per ovviare a questo, bisogna sempre tenere in forma il proprio mezzo , facendogli una periodica manutenzione al motor (vedi video in fondo) al cambio , al riduttore e ai ponti. Controllare sempre cuscinetti ruota, paraoli e altri particolari che si notano soltanto andando sotto la macchina e sporcandosi le manine. Fatto questo ci possono essere, come accenno nell’introduzione, i guasti meccanici risolvibili, e per proseguire l’avventura devi essere attrezzato di chiavi di ogni misura e strumentazione adeguata per ripararla. Quali sono le chiavi che mi porto appresso?

Descrizione degli utensili

Chiavi a bussola dalla 10 alla 34; Prolunghe per il Cricchetto/chiavi a bussola Pinze classiche; Pinze per Seager; Piccole pinzette e tronchesine; Cacciaviti a taglio e a stella; lima; martello di dimensioni medie; Pinze a serraggio; Chiave a pappagallo; accendino; Taglierino; Chiavi a forchetta dalla 6 alla 32 tutte doppie; Chiavi a bussola (Foto 2 in alto a sinistra) Bobine di ferro; Tenaglia; seghetto per ferro; Chiave a forchetta 9/16 – 1/2 in pollici. Questa per i bulloni dell’albero di trasmissione; Cricco a Bottiglia per sollevare l’auto; Set Strop di due misure 10mt e 3 mt con grilli e taglia. Tutta questo set di attrezzatura sono sempre in auto, per ogni evenienza.

La lista non finisce quì

In aggiunta a questo tipo di attrezzatura, quando esco per il week end, l’esperienza mi ha fatto diventare previdente. Mi carico anche: una sega ad arco per legno; un piccone; un piccolo rastrello; la motosega; un kit di piccoli cacciaviti; Viti da legno di media dimensione; Una scatola con bulloneria varia che rispecchi le misure della macchina (prima avevo un Suzuki Santana portavo con me bulloni piccoli. Ora ho un LR Discovery porto bulloni piccoli e grandi); aggiungo il saldatore stagno alimentato dall’inverter collegato alle batterie; un trapano; uno smeriglio piccolo.

Oltre questo in auto non può mancare: il compressore per gonfiare le gomme e il materassino. Devo dire che è un attrezzo molto utile, anche per altri usi; Il kit del pronto soccorso che non deve mai mancare in auto; L’estintore; Una valigetta con tutta la bulloneria che potrebbe servire in caso di emergenza, Una cinghia servizi, La chiave a tubo 50 per i bulloni dei mozzi ruota, Cuscinetti ruota con il grasso ed infine delle testine di ricambio.

Vi ringrazio per aver dedicato del tempo al mio blog e spero che ritornerete a leggere nuovi articoli e curiosità. Se vi è piaciuto potete iscrivervi, ma sopratutto condividete agli amici questo post . Un saluto a tutti! Ci vediamo al prossimo articolo……

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *