sicurezza nell’ off road

Cosa dobbiamo fare per essere in sicurezza

La sicurezza è d’obbligo e sopra tutto quando passiamo del tempo a divertirci, a viaggiare e per superare certi ostacoli in off road. Vorrei descrivere e mettere punto per punto quello che ho potuto sperimentare e acquisire nel tempo in tutte le mie esperienze nelle escursioni e uscite domenicali con gli amici. Spero che siano utili a tutti, ma sopra tutto a chi si vuole catapultare in questo mondo fantastico del 4×4.

Ecco quello che ho imparato in questi anni

Partiamo con un primo consiglio, che mi ha ricordato un nostro lettore e che è una Cosa da sapere su 4×4, molto importante da adottare quando si fà fuoristrada.

1: Il posizionamento delle mani sul volante.

Quando si è in un percorso fuoristradistico, le mani devono essere messe sul volante in una certa maniera: mani posizionate sul volante a ore 9 e 15 e sopratutto i pollici non all’interno del volante. Pietre o buche potrebbero girare il volante all’improvviso e creando degli spiacevoli inconvenienti, rompendo addirittura i pollici. Sicurezza nell’off road è importante.

La posizione è giusta, ma il pollice va all’esterno delle razze del volante

2: evitare di fare entrare acqua. 

Cerca di evitare di portare il tuo veicolo in acqua molto profonde, i ponti , anche se dotato di sfiato potrebbero aspirare acqua dagli stessi. L’acqua potrebbe entrare nell’abitacolo compromettendo gli apparati elettrici ed elettronici, quest’ultimi molto delicati. Se si spegne il nostro fuoristrada vuol dire che c’è qualche problema. Cercare di portare fuori l’auto e verificare che sia tutto apposto , perchè potrebbe essere entrata acqua dentro il motore, allora in caso di messa in moto , potresti compromettere il motore, sopra tutto se è un diesel.

3: prima cosa informati e fai ricerche. 

Esplorare sempre qualsiasi luogo in cui prevedi di andare. Puoi controllare la tua traccia con i tuoi dispositivi elettronici o semplicemente utilizzando prima Google Maps/Earth in modo da avere una migliore comprensione del percorso. Informati sul web e se possibile ti consiglio di verificare le tracce che trovi e che siano certificate “Tracce di Sardegna 1″. Per questo mi permetto di pubblicizzare due mie guide con Trek e way-point che ho percorso recentemente. “Tracce di Sardegna 2”.

4 : stai lontano dai torrenti o fiumiciattoli in piena. 

Non tentare di attraversare un ruscello , un fiumiciattolo in piena e con molta corrente, potresti essere trascinato .

5 : non riavviare il motore in acqua. 

Se il fuoristrada si blocca in uno specchio d’acqua, se si spegne il motore non tentare di riavviarlo. Potresti avere difficoltà a riavviarlo perchè molto probabilmente potresti aspirare acqua e compromettere delle parti meccaniche.

6 : utilizzare un peso nel cavo del verricello. 

Questo punto è molto importante per la sicurezza nell’off road. I cavi di acciaio del verricello, possono essere molto pericolosi per le persone quando si rompono. È una buona idea posizionare un asciugamano, una giacca o un tappetino sul cavo per aggiungere “peso” ad esso. In questo modo se si rompe, cadrà a terra. Usa guanti e protezioni per gli occhi ogni volta che hai a che fare con il verricello. Tenere lontano tutti gli altri, avvertendoli del pericolo, durante queste manovre.

7 : scegli un buona guida. 

Uno spotter è di grande aiuto quando si attraversa un ostacolo. Tuttavia, usa sempre un singolo spotter di cui ti fidi e non ascoltare il gruppo di persone che si posizionano vicino a te.. Le folle tendono a urlare allo stesso tempo confondere l’autista. Confondendo il conducente porterà inevitabilmente a sbagliare la giusta traiettoria, di conseguenza portare a pericoli inutili o a un possibile danneggiamento del veicolo. Scegli un buon spotter e ascolta solo lui.

8: le ruote ti sembrano dritte e invece…. 

Quando si guida in percorsi abbastanza impegnativi , solchi profondi o percorsi rocciosi, prestare attenzione al modo in cui le gomme sono posizionate. Capiterà spesso che il tuo spotter insista a dire di raddrizzare le ruote e tu invece sei convinto di averle dritte. Ancora una volta: ascoltalo perchè è lui che ti sta guidando.

9 : Ispeziona l’auto

Ogni volta che finisci il tuo tour o la tua passeggiata domenicale con gli amici, con la scusa di una sosta per un caffè , è buona norma dare una controllata di massima l’auto osservandola a 360°. Gira intorno al tuo veicolo e osserva pneumatici, parti sospese e freni. Questo per darti una sicurezza in più per il rientro, e per non aver danneggiato nulla. La Sicurezza prima di tutto.

10 : non sgommare che non è necessario.

Se le gomme girano a vuoto significa che hanno perso aderenza. Rilascia l’acceleratore per qualche istante e lascia che le gomme riprendano la trazione. Non far saltare il tuo fuoristrada, se sei in un percorso impegnativo, perchè rischi solamente la rottura di qualche parte meccanica.

11 : sapere quali sono le parti più esposte sotto l’auto. 

Ricorda che i 4×4 , di solito hanno un’altezza da terra elevata ma ci sono delle parti del veicolo che sono più esposte che potrebbero rimanere bloccate su degli ostacoli. Componenti critici come i differenziale, il riduttore e in alcuni modelli anche gli attacchi inferiori degli ammortizzatori, possono essere facilmente danneggiati se urtano pietre o altri ostacoli. Dunque è consigliabile conoscere bene anche la parte sottostante del veicolo per indirizzarlo nella giusta traiettoria.

12 : fissare il carico. 

Mantieni la tua “borsa da viaggio”, gli attrezzi e gli altri oggetti adeguatamente fissati nel veicolo. Roba pesante o tagliente che vola in cabina mentre si pratica del “fuoristrada” è molto pericoloso! Usa cinghie a cricchetto per cassette-portattrezzi che o bagagli che potrebbero colpirti. Questo naturalmente è valido anche quando si percorre strade in asfalto. sicurezza in off road.

13 : guarda l’indicatore della temperatura. 

Controlla il tuo indicatore di temperatura per assicurarti di non surriscaldare il motore. Se vedi l’innalzamento della temperatura, accendere spesso il riscaldamento dell’abitacolo, aiuta a dissipare il calore. Se continua a salire, fermati e controlla qual’è potrebbe essere il problema. E cosa molto importante, assicurarsi di lasciare raffreddare il motore prima di aprire il tappo del radiatore o della vaschetta.

 • 14: sterzare nel fango profondo. 

Se sei bloccato nel fango profondo, accelera mentre gira il volante da un lato all’altro. Spesso questo è sufficiente per guadagnare trazione. Tuttavia, tieni presente che il fango porta da tutte le parti il tuo veicolo e la tua traiettoria è imprevedibile. Meglio ancora, sarebbe utilizzare il verricello per riprendere la traiettoria e per uscire in sicurezza.

Qui sotto il link PayPal con cui potete donarci una “pizza” per aiutarci a mantenere vivo questo Blog e tutti i lavori che si stanno svolgendo legati a tutto questo. Vi ringrazio in anticipo:

Un altro ringraziamento per aver dedicato del tempo al mio blog e spero che ritornerete a leggere nuovi articoli e curiosità. Se vi è piaciuto potete iscrivervi , in modo tale che per ogni nuovo articolo pubblicato, vi arriverà un’avviso tramite mail e sopratutto condividete agli amici questo post . Un saluto a tutti! Ci vediamo all prossima pubblicazione……

COLLABORAZIONI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: